POETI CONTEMPORANEI

DIFESA

Portami nei tuoi occhi
vorrei scrutare le tue stelle,
stanotte ti ho sognato
prendevi le mie mani,
e la chiave del mio petto,
la ruggine ha patinato
l'accesso, difesa alle mie ferite.
Sì voglio guardare dentro il tuo
guardarmi.
Il cuore, il mio, non vuole essere più massacrato
e derubato.
Una legittima difesa senza violenza,
legittima difesa dell'amore dai killer di anime.

Theo John
PoetaScalzo44

condividi su Facebook condividi su Twitter