POETI CONTEMPORANEI

VOLTATI... E VAGLI INCONTRO, MUNITA D 'UN SORRISO

Fermati... un momento solo...
non senti il vento?
Sta sussurrando il nome tuo...
Accarezza dolcemente la tua pelle,
come brezza, sul viso triste e affranto,
ch'ha scordato, da tempo, i tratti d'un sorriso;
scompiglia le tue chiome intatte,
divenendo più deciso,
nel cimentarsi in raffica improvvisa.
S'accinge a scioglierle, per farti bella.
Portatore di speranza,
d'esser tu al centro del pensiero dell'amore,
non voltar, a lui, le spalle,
preda accanita dell'indecisione.
Volgiti ancora...
ancor per una volta, dagli fiducia,
non nasconderti nell'ombra della delusione,
nel viottolo sconnesso d'un sentimento perso.
Non mentire a te stessa,
non mentire a Dio,
rinnegando la volontà d'amare,
nel barattarla con vuoto e solitudine.
Frammenti d'attimi persi,
ch'avresti ancor potuto vivere,
son i giorni tuoi trascorsi nel crederti felice.
Mesto puzzle, nel muro di quella casa uggiosa.
Voltati, dai tregua allo scappar da pene autoinflitte,
ascolta il sibilar del vento che t'apporta vita.
Non esser sciocca,
non merita l'angoscia che t'assilla,
chi t'ha ferita... chi t'ha tradita.
Perdona la scelta tua sbagliata, nel perdonar te stessa.
Volgi il tuo sguardo indietro,
riscattati dall'insano fuggir dal tuo volere inconscio,
apri il tuo cuore a nuova luce, l'amor ti sta inseguendo.
Voltati... e vagli incontro, munita d'un sorriso.
28-09-2015

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

IRIS VIGNOLA AUTRICE