POETI CONTEMPORANEI

LA GROTTA DELL 'ANGELO

Moltitudine di anime,
nella vasta grotta,
ascoltano,
in silenzio,
la parola del Signore
e pregano.
Lo sguardo sorvola
tutt'intorno,
nella sacralità del luogo,
mentre l'emozione
cattura la gola
e gocce salate,
trasparenti,
luccicanti
come cristalli,
sgorgano
dagli angoli degli occhi,
scivolando giù,
lungo le guance,
inarrestabili.
Le mani si congiungono
per una silenziosa preghiera,
intanto che la mente corre,
a ritroso nel tempo,
immaginando il toro,
immobile,
nel rifugio precario
e la freccia scagliata
dalla mano infuriata,
tornata,
come un boomerang,
a colpire il mandante,
in quella grotta
tra le tante,
in una zona impervia
e incontaminata.
Ancora pura.
La grotta
prescelta dall'Angelo,
consacrata
dalla Sua stessa presenza
eterea,
celestiale,
paradisiaca.
La grotta in cui Michele,
Arcangelo di Luce,
Agguerrito Capo
delle Guarnigioni Angeliche,
Intrepido Vincitore
di orde di angeli del male,
ha salvato l'animale
ed è apparso,
Messaggero proveniente
dalla Dimensione Divina,
su quest'angolo di mondo,
a dare prova di sé
e del Suo Mondo,
Eterno,
Perfetto,
Immutabile.
I miei piedi calcano
la terra che hai calcato
Tu
e, per questo,
il mio cuore esulta.
05-09-2014

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

IRIS VIGNOLA AUTRICE