POETI CONTEMPORANEI

SOLO OCCHI NERI OSSERVANO

E QUESTA SERA PARLO AL MONDO

AL DISORDINE DEL TEMPO

RESPIRI SULLA CONFUSIONE

SCIE NEL MARE FUORICAMPO

A TE CHE STAI DORMENDO

NEL FRASTUONO DI CHI FA ALTRO

TANTE PICCOLE FORMICHE CHE SI AGITANO INQUIETE

IN COLORI, CHE CI DIAMO

GIOCA FINCHE’ NE VALE LA PENA

E SORRIDI A CHI TI VA

RUBA BRIVIDI ALLA SCHIENA

E REGALALI AL CEMENTO

PREGO DOTTORE SPENGA OGNI MALE

CHE STA SERA VIAGGIO SOLO

SEGUO IL FARO DEL MIO MOLO

CHE GLI OCCHI NON MENTONO

RISALGO FIN QUA PER PERDERMI

APRIRE LE MANI E ACCORGERMI

CHE TI DIFENDO SENZA ARMI

CHE IN FONDO SONO QUI PER TE

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

ALE QUASI MAI