POETI CONTEMPORANEI

IL VECCHIO BARBONE

Misero il tempo che lento trascorre ,
per letto l'asfalto , la coperta un cartone ,
vaquo lo sguardo ad un punto lontano
sta in un angolo tesa la mano
il mendicante che a nulla s'avvede ,
gli si avvicina un ricco signore ,
il figlioletto tiene per mano .
Trasogna il barbone ,...ancora vivo il ricordo ,
in tasca stringe una foto sbiadita ,
anche lui ricco un tempo lo era
il suo bimbo per mano teneva ,felice tra i prati correva
un aquilone in alto volava
che una piccola mano guidava .
Il tempo muta il dolore ..
Il ricco borioso ,sdegnato ,s'allontana da tanta miseria ,.
anche il povero era ricco ,d'affetti d'amore .
S'adagia ,ormai stanco ,sfinito ,
reclina d'un lato il suo capo
rivede il viso dolce ,soave di donna
il figlioletto teneva per mano .
Adesso è di nuovo felice
ritrova i suoi immensi tesori ,
sorride ,una beffa alla morte
lui ha vinto la vita .....

condividi su Facebook condividi su Twitter