POETI CONTEMPORANEI

E...MI TROVO DAVANTI AL MARE

E si....mi trovo davanti al mare
al mio mare a cercar quelle risposte
che non avrò mai.
Questo mare che sa leggere la mia anima
ma continua nella sua tristezza
perchè non sa aiutarmi.
E continuamente mi accarezza la spalla
disegnando con le sue onde curve
che piegano il mio corpo
sotto quel peso ormai difficile da portare.
Questa spalla giovane
ha portato nel mondo macigni
come montagne pur di vivere quell'amore
simbolo di un credo
simbolo di un tempo che non mi appartiene più ....
Ora i perché hanno curvato la mia spalla,
ormai debole ,
e non riesce più a star eretta
sulla strada di un sentimento.
Risposte , ormai travolte
da frustrazioni e attimi di follia ,
non inseguono quel sogno rubato
che sconfigge la solitudine .
Pensieri rifiutati,
perché senza risposte,
negazione riflettenti,
contraddizioni palesi
che non riesco più a portare sulla mia spalla.
Questa spalla che non sa essere più forte
non riesce a superare
quell'ostacolo che porta alla saggezza.
Saggezza di chi vive nell'amore
curando quei fiori
che ci vivono accanto.
lasciandoci cullare
dal loro profumo di rose.
E...mi ritrovo davanti al mare
per rivivere.

condividi su Facebook condividi su Twitter