POETI CONTEMPORANEI

INUSITATA CONSORTE

Oh, inusitata consorte,
anima mia,
sciogli questo firmamento
e mettilo in poesia!
Sarà come conviene,
saranno tutte le pene
messe in convento,
perché se il vento
porta via tutte le speranze,
anche le riluttanze
saranno spazzate via.
Apri tutte le porte,
fammi contento
e fa che il malcontento,
più non ci sia!
Correrò ancora,
ancora non sarò spento,
in tua compagnia.

condividi su Facebook condividi su Twitter