POETI CONTEMPORANEI

LA GIOSTRA DELLE STAGIONI

Sorriderò d’inverno e piangerò d’estate
non sarà un raggio di sole
a portare calore nel mio cuore
né il freddo dell’inverno, il gelo.
Mi risveglierò in autunno
e andrò in letargo a primavera.
Farò delle stagioni ciò che voglio
perché sono i ricordi
a rendere il tempo ai nostri giorni

condividi su Facebook condividi su Twitter