Poeti Contemporanei



Furor mi prende e 'l cor traballa

di

CLAUDIO INNOCENTI


Furor mi prende e 'l cor traballa,
dignitate de l' homo è offesa,
pe' lo troppo amor derisa,
hanno tarpato l' ali d'una farfalla.

Com' han potuto far del male al' amore,
a beltà interiore che 'l cor carezza,
che 'l cor libera d' ogni tristezza,
che 'l grigio fumo trasforma 'n colore.

Com' han potuto gioire de' lor misfatti
quando le persone arrivan a fine mese
col pianto a l' occhi?

Il bel paese de' sorrisi e de' balocchi
è un alternarsi di brutte sorprese
a dispetto di savi e santi.




condividi su :

Facebook


avatar

CLAUDIO INNOCENTI