Pagina di Diario



Astronomia araba medievale ed "entanglement"

di

SURREALEX IVANOV


Nel trattato che i latini conosceranno sotto il titolo "De radiis", il filosofo e astronomo arabo al-Kindi, vissuto nel IX secolo e ben noto anche a Dante, descrive gli effetti che i raggi luminosi provenienti dai corpi celesti producono nel nostro mondo. Gli astri emettono raggi che modificano la struttura della materia costituita dai quattro elementi: terra, acqua, aria, e fuoco. E la materia di cui è costituita la terra risponde in maniera diversa a tali irradiazioni, assumendo spesso la capacità di emettere a sua volta influssi che si irradiano oltre il confine della sfera del fuoco. Non pare esagerato affermare che siamo di fronte a una sorprendente anticipazione del concetto di "entanglement" quantistico!




condividi su :

Facebook


avatar

SURREALEX IVANOV