Poeti Contemporanei



I profumi del mio giardino

di

CESARE MOCEO


I profumi del mio giardino

Riuscire a respirare la speranza

riempirsi di quell'Essenza

e sentirne il fiotto pulsare
dalle ferite mai cicatrizzate

dentro alibi ancora tronfi di quel sangue

Torrenti di fuoco a illuminare
perturbanti e commoventi visioni

nei tradimenti della memoria annebbiata

a oscillare tra l'ipocrisia e la prudenza

nell'immane tentativo di prendere coscienza
di questa giustizia che non accontenta il cuore

Procedere d'istinto
nel viaggio dagli occhi all'Anima

e passare più tempo con Lei
che con me stesso

aspettando un raggio di luce dal Cielo
.
Cesare Moceo ragazzo del 53
Poeta di Cefalù destrierodoc
@ Tutti i diritti riservati




condividi su :

Facebook


avatar

CESARE MOCEO