Poeti Contemporanei



Il canto dei pescatori

di

CLAUDIO INNOCENTI


Cantano i pescatori per scacciar timore

che notte porta nel tuo giardino, o mare,

sotto le stelle del plenilunio,

nel chiarore metallico della Luna

che crea un controluce fosco

con le lampare ondeggianti,

euforia con le emozioni

che il mare dona generoso

nella sua immensa solitudine

ricamata con respiri di serenità

che in giornate di bonaccia

o vento trasteverino di Zefiro,

allietano 'l cor

e sogni sorridenti e leggeri

su barchette di carta

di animi ancor bambini

scevri da ogni pensier d' inganno

che sporca d' ombre maligne l' amore.




condividi su :

Facebook


avatar

CLAUDIO INNOCENTI