Poeti Contemporanei


I miei pensieri...feriti

di

CESARE MOCEO


I miei pensieri,
a rimaner ormai
distese di limo inebriante,
sature d'esperienze,
senza sbocchi né fertilità,
buoni soltanto a potare i giorni
e germogliare in se stessi
ricreando il nulla dal proprio vivere.
E sbraitano a doppio palmento al mondo,
feriti nel loro silenzio vago e trionfante,
gridando emozionati e a voce alta,
a ricordar una libertà
screziata d'aspri aromi,
spazzata via da brezze di potere,
senza possibilità nè disperazione
d'aver ricevuto un ultimo abbraccio.
.
Cesare Moceo ancora ragazzo del 53
Poeta di Cefalù destrierodoc
@ Tutti I diritti riservati




condividi su :

Facebook


avatar

CESARE MOCEO