Voce Nella Notte


Notte tre: insonnia

di

CARLA ASCIA


O Luna, possa tu accompagnarmi
stanotte e altri giorni ancora:
la tua luce è una carezza per il
mio animo, tormentato da questo
cielo senza stelle. Il tuo splendore
è la mia fonte di energia, ed
unico conforto. Ipnotica, sai
come fare a impossessarti di
me: i miei occhi brillano della tua
stessa luce e il cuore non regge
i battiti. Tu, travolgente, sei ciò
che mi darà la forza di restare,
ancora per un'altra notte, vegliante
in mezzo alle tenebre oscure.




condividi su :

Facebook


avatar

CARLA ASCIA