Poeti Contemporanei



Gigli d' acqua

di

CLAUDIO INNOCENTI


Il vento dialoga con l' acqua del ruscello,
sfiora le pietre spalmate di muschio
con la sua armonia che fa cantar le foglie,

nello stormir leggiadro di un concerto boschivo
a l quale s' aggiunge l' allegra compagnia
di scoiattoli e augelli e la beltà di ginestre in fiore

e gigli d' acqua narcisi ridondanti.
Il canto degli usignoli sembra seguire
l' incanto della luce che filtra dalle chiome

di una grande varietà silvestre, schiarisce
le ombre lunghe del primo mattino
col suo caldo sorriso che fa sbocciare
viole a mammola margherite e denti di leone ( Tarasacchi )

con gli immancabili soffioni che realizzano desideri.
Le emozioni si tingono di rosa come le guance rosa
sfumate nell' azzurro del cielo, mentre le allodole

svolazzano frenetiche di ramo in ramo
discorrendo animatamente come anime inquiete.
Stamattina avevo deciso di rompere decisamente


con gli impegni concedendomi una giornata di relax
completamente solo nella natura e con i miei pensieri
una volta tanto a l' acqua di rose, e devo dire

che ci sono riuscito alla grande, sono sereno
e dinamico nel contempo, dimentico,
almeno per qualche ora di gioia,

delle difficoltà di una vita che corre troppo veloce
e non fa sconti di nessun genere,
deturpando la mente di luoghi inospitali.




condividi su :

Facebook


avatar

CLAUDIO INNOCENTI