Pagina Di Diario


il cantiere del Timeo

di

SURREALEX IVANOV


Nel cantiere del "Timeo", il dialogo in cui Platone elabora la sua cosmogonia mitica, c'è un grande artigiano che sovrintende la messa in opera dell'universo e una serie di maestranze inferiori, preposte al coronamento dell'opera. Il grande artigiano-architetto è il Demiurgo, che tuttavia non ha il potere di creare dal nulla, bensì soltanto il desiderio di portare ordine e bellezza in quella poltiglia che è la "chora" primordiale, la regione indistinta della materia. A lui spetta la messa in opera del disegno globale, ma altrettanta importanza hanno gli déi inferiori, da lui stesso plasmati, ciascuno dei quali è preposto ad allestire altrettanti piani dell'essere. Ecco la bellezza del politeismo: molteplici dèi, molteplici principi, per molteplici effetti e piani dell'essere. Un solo cantiere, ma una polifonia di stili diversi e di diverse ispirazioni.




condividi su :

Facebook


avatar

SURREALEX IVANOV