Poeti Contemporanei


S' inarcan l' onde

di

CLAUDIO INNOCENTI


S' inarcan l' onde
rapendo guardi
presi da estasi,
da stupor,
da baci e carezze,
da fiori
che dal cuor nascono
e allargano
braccia accoglienti
alla meraviglia,
alla pace fra i popoli
che amor chiama,
fratellanza.

Ascondon segreti
custoditi dal tempo
di uomini impavidi
e feroci pirati.

S' inarcan l' onde
nell' armonia di concerto
che rasserena,
assoli di violini
in perpetuo movimento,
nei respiri del vento
che gonfia le vele
e modella, scolpisce,
frastaglia scogli falesie
e faraglioni, emozioni,
la grazia ruvida delle rocce
e la bellezza senza tempo
delle coste, che sinuose
mandan respiri d' amore,
che si riveston di sogni
e ispiran artisti e poeti.




condividi su :

Facebook


avatar

CLAUDIO INNOCENTI