Poeti Contemporanei



Aztechi

di

CLAUDIO INNOCENTI


Teste di pietra

nella foresta folta

osservano silenti,

indagatrici,

proteggono enigmi,

storie sconosciute,

emozioni vissute

e ancora vive

nell' aria, gioie,

dolori, ricordi

sospesi nel tempo

in un limbo diafano

che rimanda

riverberi di luce,

colori.

Tradizioni crudeli

fatte di sacrifici umani

per ingraziarsi gli dei,

di credenze

che hanno percorso

eoni, cicli vitali

che si rinnovano,

conoscenze

che si perdono nel tempo,

scrigno prezioso che

conserva per poi

rivelare ai posteri

ciò che già era

e che ritorna

nello stupore

di grandi conquiste
che aprono

le porte dell' eternità

o dell' eterno oblio

se l' animo umano

non guarisce

dalla rabbia,

dalla presunzione,

dalle manie di potere

e d' onnipotenza

che nascondono

la luce dell' amore.




condividi su :

Facebook


avatar

CLAUDIO INNOCENTI