POETI CONTEMPORANEI

IN VOLO

Come due Gabbiani che impauriti volano senza meta verso l' Ignoto, l' Infinito. Sono stanchi, affamati. Hanno freddo, tanto freddo. Si sentono soli, abbandonati al loro Destino. Ad un tratto una Luce ! Tentano di avvicinarsi e pian piano La raggiungono. Ne provano il Calore, ne assaporano l' Essenza. Ora vivono in Essa... quella splendida Luce... 21.10.1996

condividi su Facebook condividi su Twitter