Poeti Contemporanei



Natale 2.020

di

CLAUDIO INNOCENTI


Rapiti occhi
assaporano
il canto del Natale
fra mille ombre
e sospetti
che ingannano,
ali di vento
che spazzano via
l' umida tristezza
di lacrime di pioggia.
Finalmente il sole
nel silenzio
di questo Natale
ove calor rimane
ma si perdono
gli abbracci.




condividi su :

Facebook


avatar

CLAUDIO INNOCENTI