POETI CONTEMPORANEI

TROPPO PRESTO.

Sei volato via all'improvviso,senza nemmeno salutare... come un passerotto,che basta un piccolo rumore per farlo spaventare. Adesso che sei un Angelo,il mio Angelo Custode... mi sento più sereno,come se avessi preso 10 e lode. Riesco a superare tutte le difficoltà, perchè accanto a me c'è solo sazietà. Fatti vedere vienimi in sonno... voglio abbracciare ancora una volta il mio caro "vecchio nonno"...!

condividi su Facebook condividi su Twitter