VOCE NELLA NOTTE


SPAZIO E TEMPO IN "TEOGONIA" E "GENESI"

Opera scritta da :

SURREALEX IVANOV


Perché il tempo abbia inizio occorre un atto di violenza, l'atto con cui "Cronos", dio del tempo e del divenire, spodesta ferocemente il padre Urano, dio del cielo che si fonde incessantemente con la sposa Gea, la terra, in un continuo amplesso soffocante. Il tempo ha inizio soltanto con la separazione spaziale del cielo dalla terra, con il formarsi di due poli opposto entro i quali si dia uno spazio in grado di ospitare immortali e mortali. Perché il tempo abbia inizio occorre che lo spazio sia già dispiegato e aperto. Nel "Genesi" tutto avviene in un solo istante, senza violenza, attraverso la Parola eterna di Dio. Ma anche in questo caso, senza spazio aperto non si dà scorrere del tempo.




condividi su Facebook


avatar

SURREALEX IVANOV