PAGINA DI DIARIO


NOTA SU GURDJEFF: LE EMOZIONI NEGATIVE

Opera scritta da :

SURREALEX IVANOV


Rileggo "I frammenti di un insegnamento sconosciuto". C'è un punto su cui Gurdjeff, nel racconto di Ouspensky, insiste sovente. Molte delle cose che diciamo e facciamo sono rappresentazioni di emozioni negative, sia che le riconosciamo come tali oppure no. La postura, il gesto, l'intercalare, il tono di voce sono tutti segnali di manifestazioni negative che evidenziano la nostra reattività meccanica alle impressioni provenienti dal mondo esterno, impressioni che dovrebbero essere il nostro nutrimento primario. Ecco, il lavoro su di sé deve per partire dall'abrasione di queste forme e di questi contenuti. Il lavoro su di sé è una questione di stile.




condividi su Facebook


avatar

SURREALEX IVANOV