VOCE NELLA NOTTE


SOLITUDINE COSMICA

Opera scritta da :

SURREALEX IVANOV


Emil Cioran distingue la solitudine individuale, propria di colui che si sente abbandonato nel mondo, dalla solitudine cosmica, propria di colui che sente l'abbandono del mondo. Parafrasando: la solitudine cosmica è l'esperienza mistica della totalità del mondo come tale nella sua presenza desertica e raggelata. Raggiunto questo punto limite, l'io stesso scompare in una notte anonima e impersonale.




condividi su Facebook