POESIA
Poeti Contemporanei


I SOGNI

Opera scritta da :

SILVIAT


Che strano elemento il vento lo sento sulla pelle tocco invisibile come il tempo.
Porta odori antichi, pensieri sospesi. Il suo soffio cerca i tasti della mia anima per farla cantare. Sogni irrealizzati insanguinano il cielo. Il vento porta via i sogni veloce come un ladro carpisce i profumi,li trascina tra la polvere lasciandoli senza la compagnia di melodie gettati via senza una parola. Sentore d'angoscia atavica senza più contare i gioni e le stagioni : ma non è tempo di morire. E' tempo della gioia messaggera incantatrice. Voglio svegliarmi un mattino in compagnia d'un sogno e sopravvivere al diluvio dei pensieri. st.




condividi su Facebook