POETI CONTEMPORANEI

ABBARBICATA

abbarbicata alle radici, a rami secchi fragili perduta in un tramonto viola sento l'avanzare della notte coi suoi silenzi scevra di doni La mia esistenza devastata bruciata dalla sete. Ho bisogno di bere alla fonte della speranza , ho bisogno di bere il nettare della conoscenza , della vita. Concettuoso desiderio illusione che nutre i miei respiri i miei passi incerti.. Le mie mani si tendono ancora una volta ....il freddo il nulla pronti m' accarezzano. Indosserò il vestito più bello e mi griderò dentro cose che nessuno udrà Spasimo di vita...desiderio di percorrere ancora mille e mille strade sconosciute....
silvia

condividi su Facebook condividi su Twitter