POETI CONTEMPORANEI

TERRA

splendeva di colori alle origini la terra scèvra d'egoismi e nefandezze di stolti Sospesa tra Stelle e Soli. Ora, s'arrabatta per guadagnarsi equilibrio stabile. Percorso accidentato difficile; folle sognatrice fra spazi di sogno perfora il vuoto intorno Ora il suo spirito è freddo il suo cuore di pietra stanco. Fantasmi d'assoluta vanità danzano nell'oscurità del tempo. Una bruma aleggia minacciosa lambisce occhi ciechi su sentieri privi di salvezza

condividi su Facebook condividi su Twitter