POESIA
Poeti Contemporanei


ALBE MAREE E TEMPESTE

Opera scritta da :

CESARE MOCEO


Sguardi

agli orrori allontanati
dalla realtà che non esiste

pitture di luci opache
raccolte nella fantasia chiara e semplice

dell'uomo che vive illuso

nel ricordo delle meraviglie infantili

E siamo così divenuti

piccoli

teneri

gracili boccioli da salvare senza alcuna ricompensa

se non quella che la Provvidenza concederà

dono celeste
a chi ha vissuto di ardore e coraggio
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @tutti i diritti riservati




condividi su Facebook


avatar

CESARE MOCEO