POESIA
Poeti Contemporanei


FATO

Opera scritta da :

SILVIAT


Splendori d' albe e tramonti non più vagabondano senza più annunciare liete novelle. amore gelido il tuo letto di neve. Non è soave il tuo canto. Gli alberi muovono forcute braccia danza silenziosa pietrificata senza tempo, proteggono le scure braccia il tuo eterno sonno. Cade la neve leggera coprendo il bianco sudario copre il mio amore
e anche il mio pianto




condividi su Facebook