POESIA
Poeti Contemporanei


IO, CHE VOLEVO UNA VITA SEMPLICE (2017)

Opera scritta da :

CESARE MOCEO


Ardono fioche
le fiamme perpetue

fra le brine fredde
di questo mesto inverno

nel transitar dell'anima
tra le fitte tenebre della terra

avvolta

in corone di spine
e slanci di rimpianti

ricchi di illusoria socialità
e poveri di sacrificio

in questo futuro
che lascia agli uomini

solo il tempo
d'inutili sguardi all'orizzonte

Nel silenzio d'attorno

sento il dolore del mondo
assurgere a padre delle follie

e tutto

al passar degli anni

vive nella consuetudine
di far divenire certi dolori

pane quotidiano

E m'immergo nella desolazione

per sentire nel mio profondo
qualche sintomo di pace

.
Cesare Moceo
Proprietà intellettuale riservata
Copyright




condividi su Facebook


avatar

CESARE MOCEO