PENSIERO


UN ANGOLO DELLA MIA VITA

Opera scritta da :

VITTORIA GARIANO


Quando muore un padre, e'come se la parte piu'vitale di te muore insieme a lui. Senti intorno e dentro te un vuoto tenebroso. Guardi quel viso, senza la luce dei suoi occhi, e ti tornano in mente delle cose particolari della tua infanzia insieme a lui. Mio padre desiderava un maschietto, ma alla fine sono arrivata io. Mi portava sempre insieme a lui. Quando guidava io mettevo la mia piccola mano sulla sua gamba, ed ero tranquilla, ero con il mio papa', niente poteva succedermi. Quando andavo a trovarlo durante la sua malattia, nonostante la sua incoscienza, mi guardava con i suoi occhi spenti e mi chiedeva con un filo di voce come stavo.,cosa avevo, era l'unico che capiva il mio stato d'animo.., l'unico che percepiva, che dentro me qualcosa si era rotto.




condividi su Facebook