POESIA
Poeti Contemporanei


LA NOSTALGIA DEL FUTURO

Opera scritta da :

CESARE MOCEO


"Tu hai qualcosa di speciale dicevi,madre mia,
quando invece speciale eri tu...è proprio per
questo t'ho amato in questa vita."
(Cesare Moceo)

Vivo il mio tempo

rasentando le quotidiane
beffe dei poteri forti

e soffrendo le vibrazioni
della sopravvivenza

che attraversano
il buio delle mie angosce

dove è nascosto
il mio peccato più grave

gridare al mondo il mio disprezzo

E non mi pento di questa mia lealtà

di questo mio esser sempre me stesso

del mio cercar d'andar avanti

intingendo la biro nell'inchiostro dell'anima
a dar vita ai pensieri

fruscii di strascichi di venti delle afflizioni

silenzi assopiti
a ridestarsi nel ricordo del loro incedere

danze particolari

a regalarmi la capacità di sognare
e la forza di credere nei sogni

E lasciarne dolce eredità d'insegnamento

nella gioiosa eternità di quel futuro
dove solo le anime belle...dovranno vivere
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
Destrierodoc @ tutti i diritti riservati




condividi su Facebook


avatar

CESARE MOCEO