POESIA
Poeti Contemporanei

LA CRISALIDE E IL NONNO

Lacrime di timore
piangono i miei occhi

vedendoti piú in lá
dei miei principi di vecchio

e in quelle riesco ancora a vedere
i fili del nostro passato

conservati nello scrigno
che contiene i sogni

corde forti e robuste
a sostenere il nostro futuro

La crisalide che eri appena nata
e cresciuta farfalla

adesso é diventata un'aquila imperiale

e anche se il tuo volo mi avvisa
che il mio tempo é passato

spero che il vento favorevole
sostenga sempre le tue ali

facendoti planare
su più soffici terre desiderate

E prego Iddio d'aiutarti
in qualche imprudenza

e a portarti nel tempo
dei valori senza tempo

amore e dignitá
che mamma e papá ti han regalato

Vivi felice le tue esperienze

nell'esaltazione di ció
che ti sembra piú bello

e se sarai nel giusto

lo scoprirai solo
dentro quelle tue emozioni
.
Cesare Moceo poeta di Cefalù
destrierodoc @ Tutti i diritti riservati


condividi su Facebook