POESIA
Poeti Contemporanei

MANGIANDO CIBI

Arrivano cadenzate
Le pietanze
Deglutire poco e spesso
Pezzi ingorgano
Le bocche piene
I lavandini urlano
Le mensole
I commensali
Spezzano e si lanciano
Sui Granelli di pane
Giudicano le verdure
La plastica mastica sabbia
I pesci triturano
Ossi di seppia
Pranzi luculliani
Cene frugali
Tutti soli
Mangiare leggero
Pesanti sguardi
Soccombono alla luna
Vita immersa nelle
Tasche nascoste
Portando via
Le posate
Verso avventure
E così infine
Fummo mangiati a pezzetti


condividi su Facebook condividi su Twitter