POETI CONTEMPORANEI

BOSCO VECCHIO

Bosco vecchio
Radura boschiva,
alcuni massi e pietroni,
sparsi per il cammino,
erba e sottobosco di fogliame;
una distesa di pioppi,
bosco vecchio,
con una moltitudine di alberi alti,
posti in fila,
come vetuste sentinelle arcane;
manto di sterpi,
foglie e ammassi cespugliosi;
e sembra di essere fuori dal tempo,
in epoche primordiali,
quando il mondo era vergine
e giovane,
non si vede nessuno,
solo i versi dei volatili,
che berciano,caracollando
nel cielo. sembra il bosco di Merlino.

condividi su Facebook condividi su Twitter