POETI CONTEMPORANEI

TELEPHON

Telephon
Telefonare a te,
รจ un esperienza
magistrale,
mandarti tanti messaggi,
ma tu a volte,
stai zitta,
non ci sei,
stai spenta,
non ti fai viva,
non chiami,
ed allora io mi
perdo in infinite,
immense solitudini,
in abissi di sconforto,
non so che fare che pensare,
il tempo si ferma
e vince la monotonia,
chiamerai o no,
chi lo sa,
aspetto ingannando il tempo
reo,
piange il telefono,
se non ti sento,
se non so nulla,
nulla,e
ho solo , il tuo silenzio.

condividi su Facebook condividi su Twitter