VOCI NELLA NOTTE

INFINITO

Corri Infinito,
sorprendimi
a avvolgimi
con abbracci di luce.
Calca le mie orme,
e toccami...
prima ancora della mia coscienza.
Sorella morte sia da me lontana,
accostami alla verità
senza indugi.
Fa ch’io mi perda in te
per ritrovarmi
nella tua immensità.

Vieni
e accarezzami il cuore
e la mente ogni dì,
nell’oggi come ieri.

Fa ch’io sia bellezza senza fine.

Teresa Averta

condividi su Facebook condividi su Twitter