BLOG OGGI

UNA STORIA D'AMORE

Questa che sto per raccontare è una vera storia accaduta nell'estate del 1939.In quel tempo ,da un piccolo paese del catanzarese scendevano al mare intere famiglie con al seguito asinelli ,muli,pecorelle e carretti vari pieni di ogni ben di Dio( la masseria si dice da noi).Giusto facevano passare la festa della Patrona Santa Domenica di Tropea ,l'indomani preparati biscotti, pane caricavano i muli e scendevano al mare.Ebbene fra queste famiglie c'erano anche le famiglie di due fratelli con rispettivi figli.Una volta arrivati sulla spiaggia di Catanzaro lido installavano una vera e propria tendopoli con coperte e teloni e accendevano il fuoco su cui veniva cucinato tutto il cibo. Pensate un po le donne giravano il sugo e facevano un bagno e cosi di seguito fino a quando tutto era pronto.Nello stesso giorno in cui arrivarono tutti i ragazzi si buttarono al mare ,mentre le ragazze un po ritrose e coperte dai loro costumi a pantaloncini aspettavano le ore più calde per bagnarsi.Ad un certo punto alcuni giovani incominciarono a urlare perchè uno di loro non sapeva nuotare ma con fare spiritoso si era tuffato e allontanato dalla riva.Tutti sulla spiaggia erano preoccupati e allarmati e le mamme poi che urlavano.La situazione era veramente drammatica.Ma ecco che fra loro la giovane Bettina con fare spavaldo si tuffa in mare dirigendosi verso il malcapitato cugino che preso dal panico menava in aria braccia e gambe ostacolando il salvataggio. Bettina allora riusci ad acchiappare il cugino per i capelli, e per i capelli lo trascinò a riva salvandolo.Tutti i parenti erano contenti per lo scampato pericolo.Bettina per suo conto andò nella tenda a bere un grosso bicchiere di vino e mangiare biscotti.Bevendo il vino non riusciva a staccare gli occhi da suo cugino come se lo stesse vedendo per la prima volta,e si che erano cresciuti assieme e quante volte avevano litigato e fatto dispetti.Il giovane ricambiava quegli sguardi ,capiva che fra loro stava cambiando qualcosa,non era affetto era qualcosa di più.Si dice che chi salva una persona rimane legato a lei per sempre e lo stesso chi è salvato.Così avvenne i due di li a poco si fidanzarono,anche se con tanta ansia da parte dei
rispettivi genitori per la consaguinità.Ma la cosa fu superata . Preparati tutti i documenti richiesti dalla Chiesa per il caso particolare e i permessi, i due cugini si sposarono e vissero assieme per più di cinquanta anni ,uscendo indenni anche dalla guerra che di li a poco avrebbe sconvolto il mondo.

condividi su Facebook condividi su Twitter