POETI CONTEMPORANEI

ARCANI PASSI

Arcani passi nel fosco divenir si stagliano
orfani giacendo di primigenio totem
ch’ingoiarono al fin di corteggiar l’oblio
o forse l’anelito assecondando d’un fiorir di Dio.
d’illusioni svergognate è la tribù ricolma
dei giorni che Cronos in celia diede in strenna
rinsecchita è la nervosa punta della penna
ch’invan del contingente elevarsi volle a norma.
tremebonde gesta a ritrarsi vanno
in metropolitane di fetida indifferenza.

condividi su Facebook condividi su Twitter