POETI CONTEMPORANEI

FA SEMPRE PIACERE ASCOLTARE UNA BELLA CANZONE

Fa sempre piacere
ascoltare una vecchia canzone,
rimembra ricordi offuscati dal tempo,
labili come un soffio di vento
che improvviso li porta oltre la speranza
con afflati d'esultanza
che li seguono a oltranza
per strappare longevi sorrisi
nel pallor di tristi visi,
nella gioia di occhi pieni di sole
che si perdono
fra piccole e candide nuvole
che accarezzano delicatamente
i riflessi azzurri del cielo
col sorriso sincero
di un arcobaleno
che colora la natura
di uno spirito sereno,
che rincorre speme,
respiri di un mondo vero
in un girotondo di letizia insieme,
sinergia che dona forza,coraggio
per attraversar deserti,
vincere afflati di miraggio
che ingannano la realtà,
sogni vivi ,perpetui come le creste dell'onde
del mare che rincorrono allucinazioni,
per poi frangersi in falesie d'illusioni,
speranze disilluse,confinate
in recinti dove si bastona la dignità,
dove viene bastonata la libertà
da falsi refoli di pietà
che diventano uragani
nel destino crudele
di un attimo di stoltezza
che nasconde il sole.

Fa sempre piacere
ascoltare una vecchia canzone,
rimembra ricordi offuscati dal tempo,
belli e brutti non ha importanza,
sono ricordi di gioventù
e avevano un divenire da creare
e belle speranze in cuor
che facevano fantasticare,
sognare un Mondo impossibile
che vive lieto in semplici e piccole cose
che fanno diventar bello il cuore,
ricco di fantasia,di gioia
di rimandi di meraviglioso
che rivelan con la luce degli occhi
la bellezza di un sincero sorriso.

Eravamo più poveri
ma il mondo era tutto per noi,
una giostra di letizia
che non conosceva rimpianti,
che girava veloce,
eravamo vincitori e vinti
in un pezzo di cuor ricco di luce,
poesia.
Possedevamo una grande ricchezza
ma non lo sapevamo,e gioia,
volavamo con la fantasia
su ali di carta che si riempiono di favole,
di castelli incantati fra le nuvole
che emanano magia.
Ma forse lo sapevamo
che la giovinezza
della vita è una sacra ragione,
solo che non lo consideravamo
dediti a nostra speme,
nostra illusione
nel nostro antico mondo
che di gioia geme...L'adolescenza
è una bella tappa della nostra vita,
speranza...
Speranza che non conosce uguali...
Le emozioni e i sentimenti
sono quelli di ragazzi immaturi
ma pieni di un'energia immune da debolezze,
di una grande voglia di vivere
e sorridere,sorridere e ancor sorridere...
Di una luce negli occhi
che fa venir il cielo in una stanza
e toglie dal cuor tristezze.

Adesso che siamo un po' cresciuti
non riconosciamo più i nostri sorrisi innocenti,
tanti hanno una felice famiglia
e sogni lavorativi realizzati...
E anche se con meno capelli
gioia in cuor viva nei loro figli,
nei loro gioielli nati da l'amore
di una stilla di luce che fa germogliar un fiore.
Altri più sfortunati
o semplicemente meno lungimiranti
ai quali la vita ha voltato le spalle,
soffrono in silenzio guardando il cielo ricco di stelle...
Pregando o litigando con Dio.

Se nel ricordo cade una lacrima,
guardandoci dentro l'anima
attentamente
potremo rivederci come in televisione,
presentatori di noi stessi,attori,
creatori della nostra ragione,
grandi uomini oppur fessi...
Divi o umili servitori
schiavi di noi stessi,
dei nostri timori,
della nostra debolezza di uomini
fragili come l'innocenza dei bambini.

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

CLAUDIO INNOCENTI