POETI CONTEMPORANEI

SETTEMBRE

SETTEMBRE
Fresca è la brezza e pallido è il sole
in questa mattina settembrina
che si schiude alla luce mattutina.
Le foglie danzando sui rami
aspettano quell’alito di vento
che annunciando l’autunno
doni loro l’ultimo volteggio
prima di posarsi sul terreno
sconfitte dal tempo.
Quanti ricordi affiorano alla mia mente
anche se sfumatamente
risorgono dalla lor storia
dei nostri anni vissuti insieme
ed entrando nel mio animo
vanno a riaccendere gioie dolori e speranze
che abbiam raccolto sul nostro cammino.
SETTEMBRE
Mese dell’ultimo tuo sorriso
mese dell’ultimo tuo respiro.
Un respiro affannoso che ancor lucidamente
ricordo nei pensieri che affiorano alla mia mente.
Un addio durato tre giorni senza più coscienza
giorni e notti bagnati da salate lacrime
con tanti perché di muta risposta
e con un cuore che voleva scoppiare.
Mai scorderò il tuo viso sorridente
anche quando della vita non c’era più niente
e quella corona che le tue mani stringevano al petto
in quel silenzio da poco benedetto.
Ma nel giardino del mio cuore
c’è sempre quella rosa di rosso colore
che non appassirà mai perché nata dal nostro amore.
Arriverà l’autunno e le foglie ingiallite cadranno
senza più vita saranno perda del vento
che li condurrà lontano nel tempo.
La nebbia rattristerà il giorno
arriverà la neve ed il gelo
ma il mio cuore combatterà
e non sarà certamente il tempo
che farà sbiadire il mio amore
perche solo per Te è il mio cuore.

Nilodan Gi.Pi.
(Dalla raccolta “Pensieri & Ricordi”)
01/09/2008

condividi su Facebook condividi su Twitter