Poeti Contemporanei



Aprica primavera

di

CLAUDIO INNOCENTI


Aprica primavera
lice dell'amor
un respiro profondo
ora parlo al mio cor.

Riede il magico istante,
sbocciano i fior di primavera
e ostentan vibranti colori
evidenziati dal sole ridente.

Sollazzan gli uccellini
nel cielo terso e azzurro,
l'allegro cinguettar vince paturnia.


Marzo 1.997




condividi su :

Facebook


avatar

CLAUDIO INNOCENTI