POETI CONTEMPORANEI

PAROLA DI RE 53

Parola di re!...
Quando i Duat di Cielo e Terra
saranno di nuovo allineati
e i cancelli di Rostau aperti
potremo noi re Horus
ammirare la razza degli uomini
e le altre specie viventi,
la radiosità dei tre soli splendenti
e il nitore di Osiride che risorge
a l'occidente come già accadeva
nell'alba dello Zep Tepi,
il Primo Tempo degli dei generosi
e degli uomini loro grati per il sapere
della scienza,dell'alchimia,dell'astronomia,
dell'agricoltura e della pastorizia.

Parola di re!...
Nella nuova alba
simmetrica a l'alba del Primo Tempo
i cieli avranno di nuovo l'ordine delle stelle,
e la Terra la regola di Maat
che mette a freno l'irruenza degli uomini
che si offendono per ideali
che sono ideali di tutti,
ma delineati in modo diverso,
confusionario,ingannevole
come orizzonti che nascondono la meraviglia,
ricami di luce che chiamano amor...
L'amore e la giustizia fioriranno
per non appassire mai più,
e il potere sarà di tutti nel rispetto delle regole
di buona convivenza e del sacro valore
del rispetto e della dignità...
Pietra d'angolo di un Mondo diverso
per costruire una cattedrale
dove ogni religione si etringe la mano
in segno di pace e dove il potere politico
è il potere degli uomini saggi
che pensano e agiscono per il bene della società.

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

CLAUDIO INNOCENTI