POETI CONTEMPORANEI

CONTRARI

Andiamo a spacciare poesie al parco,
O ad aspettare suoni e pirati al varco

Andiamo a rubare aforismi in stazione,
Tra le persone in fila ad un cartone

Andiamo a riempire i social di arte e immaginazione,
Seminiamo note e coltiviamo qualche inedita canzone

Andiamo sotto gli appartamenti,
A suonare i nostri strumenti

E scappare via
Su di un pentagramma a tutta melodia

Sentiamoci dispari ma belli in un mondo pari
Augurare a tutti di essere contrari..

condividi su Facebook condividi su Twitter