POETI CONTEMPORANEI

DI MEZZA NOTTE

Rimbomba lontani colori di rumori la notte pare tuoni sono fuochi suoni
di fiera gioia un fuoco fatuo grilla l’aria si apre di arpia si affretta di stelle
trucca le stalle spezza i pozzi dimezza la notte si abbatte la luna di ossa un sacco
spacco tremendo vomito versi bendo l’occhio si apre un canto aspro sgronda
sciolto di vino varco il divino dèmoni affronto di fronte e volto ali rasoio
tagli ingoio s’invera il vero in falla d’ancella si scrolla falena impudica sfarina.
Una musica discende di donna un pezzo suona infinito sfascia l’anima la notte – un vagito.

condividi su Facebook condividi su Twitter