BLOG OGGI

AL TEMPO DEI MAIALI ERAN RESPIRI 69

OGNI RIFERIMENTO A COSE PERSONE E FATTI è PURAMENTE CASUALE

Eravamo più poveri perchè non avevamo che pochi denari e meno possibilità di lavorare,il lavoro inoltre non era retribuito adeguatamente e bisognava fare i salti mortali per arrivare a fine mese...Il progresso andava avanti lentamente e gli
speculatori facevano affari d'oro sulle disgrazie altrui,ma accidenti,mi sembra di descrivere la società di oggi...sono cambiate le cose ma è rimasto tutto uguale.
Erano gli anni della ricostruzione dopo le atrocità della seconda guerra mondiale
ed era già tanto se riuscivamo a tirare avanti decentemente,una cosa però è certa,eravamo maggiormente felici perchè umili e consapevoli delle difficoltà
della vita e le poche cose che possedevamo le tenevamo con cura come se fossero
gioielli di inestimabile valore...Adesso invece siamo tutti più superbiosi e arroganti
e vogliamo sempre di più,vogliamo che i nostri diritti e giustamente,siano rispettati
ma non parliamo mai di doveri,come se tutto ci fosse dovuto per legge divina.
Non ci accontentiamo mai e per il nostro effimero benessere,magari facciamo soffrire gli altri figli di Dio come noi.I valori morali e il rispetto al giorno d'oggi
non sono che lontani parenti di quello che un tempo era il nostro piccolo vanto,a
esclusione del periodo del secondo conflitto mondiale,nel quale la scelleratezza
prese il sopravvento sulla ragione e sulla saggezza...Ci scanniamo l'uno con l'altro in modo ingiustificato,per ideali diversi che inneggiano alla conquista del potere politico e religioso,per deliri d'onnipotenza,è tutto un ruba ruba...la legge della jungla,vince quasi sempre il più forte e questo non sempre ha la ragione dalla sua parte...
Si ruba la dignità delle persone togliendogli anche quella poca misericordia
che Dio ci ha raccomandato di coltivare bene per far nascere messi rigogliose
ricche dei fiori dell'amore.

OGNI RIFERIMENTO O FATTO A COSE E PERSONE è PURAMENTE CASUALE

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

CLAUDIO INNOCENTI