BLOG OGGI

AL TEMPO DEI MAIALI ERAN SOSPIRI 55

OGNI RIFERIMENTO A COSE PERSONE E FATTI è PURAMENTE CASUALE

Olivier parlò con voce stentorea non tradendo emozioni. " Ho qualche difficoltà,Fabio...
Sono stato fermato dalla polizia stradale per ben due volte nel giro di pochi kilometri,
la seconda volta hanno notato delle macchie d'inchiostro in corrispondenza del numero di targa,del numero di immatricolazione e del nome del proprietario dell'auto...
Ma quello che c'è di brutto è che sono sospettato di essere un ladro d'automobili,
comunque adesso stanno facendo accertamenti...Quello che mi fa pensare è che la
prima volta che mi hanno fermato tutte le cose erano in regola,cosa ne pensa Fabio?...
Mi dia un consiglio sul da farsi. " Il segretario rispose mostrando anche lui serenità.
" Davvero molto strano!...Non mi piace per niente!...Ma non si allarmi,cerchi di stare
calmo,adesso telefonerò alla centrale di Polizia e al suo avvocato per vedere di
risolvere la faccenda il più celermente possibile. " Olivier Riprese parola, " Mi raccomando Fabio,cerchi di sbrigarsi altrimenti perderò l'aereo per Parigi e dovrò
rimandare ancora l'importante appuntamento d'affari,ma purtroppo credo proprio
che non riusciremo a risolvere la situazione in tempi brevi. "Il segretario prese di
nuovo parola. " Farò il possibile e l'impossibile,non si perda d'animo,vedrà che
si risolverà tutto in breve tempo,ma dubito nel tempo per non perdere l'aereo,
queste sono situazioni rognose,arrivederla signor Poussin,mi metterò subito
in moto. " I falsi agenti stavano facendo finta di fare comunicazioni con la radio
di bordo per verificare l'attendibilità dei sospetti che per loro non erano certamente
sospetti ma parte di un piano stabilito a tavolino...Uno dei due contollando
la carta d'identità disse. " Ci dispiace signori ma dovremmo farvi condurre
in centrale,non c'è modo di agire diversamente,in sede non hanno ancora trovato nulla
che possa confermare la vostra buona fede...Ci dispiace ma non possiamo far finta
di niente...Fra poco arriverà un nostro mezzo a prelevarvi,un agente ci seguirà
con la vostra auto. Come vedete noi vi crediamo,siamo sicuri che siete
persone perbene,altolocate come ci hanno confermato in sede,ma non possiamo
sottrarci alle regole. " Dopo appena qualche minuto arrivò il furgone cellulare della polizia che caricò a bordo l'autista e il signor Poussin,prima di ripartire alla volta
di chissà dove,visto che il rapimento era andato in porto in maniera non traumatica
e non facendo sospettare nulla a l'ignaro Olivier Poussin.

OGNI RIFERIMENTO A COSE PERSONE E FATTI è PURAMENTE CASUALE

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

CLAUDIO INNOCENTI