POETI CONTEMPORANEI

PAROLA DI RE 21

Lo Zep Tepi,Primo tempo degli dei e degli uomini,
l'età dell'oro che infonde saggezza e conoscenza.
L'ordine regna dopo il caos iniziale
nel quale le stelle vagavano per conto proprio
senza una meta ben definita....
Un cosmo terribile e inospitale.
Horakhti Horus dell'orizzonte è sorto all'est,
vede la collina primordiale a l'occidente.
Radiosa è la nuova veste cosmica
delle tre grandi piramidi nella Valle dei Re a Giza,
corrispettiva in terra d'Egitto
delle tre stelle della Cintura d'Orione.
Riflette la luce straordinaria dei bagliori della prealba,
speme di una civiltà risplendente
come l'energia di Atum di nuovo attiva
nella saggezza e vincitrice della lunga guerra
con l'incoscienza,che voleva espandere
afflati di stoltezza nella mente degli uomini
per ingannar la ragione,la consapevolezza
di un tempo bellissimo dove gli uomini
vivevano insieme agli dei onorandoli e rispettandoli
e ottenendo da loro lo stesso onore e rispetto.
Tre stelle a l'oriente tre soli e tre piramidi...
Sette saggi.
Il sapere non andrà perduto,
la saggezza vivrà immortale nell'oggi eterno in divenire,
risorgerà con Horakhti Horus dell'orizzonte.
I sette saggi dicono che l'ordine si ristabilirà
dopo il caos iniziale nel quale il cosmo
era orribile e inospitale,
devastato dal fuoco perpetuo delle stelle
che girovagavano senza un ordine prestabilito.

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

CLAUDIO INNOCENTI