POETI CONTEMPORANEI

PAROLA DI RE 16

Parola di re!...
Durante lo Zep Tepi
enormi uomini dal volto d'uccello
di leone d'ibis di falco
e altri animali,
scesero dai cieli di Orione...
Grandi navi stellari
comparvero alla nostra vista
scintillanti di luce e fascino.
I cancelli di Rostau si aprirono,
un nuovo cosmo si preparava
a unirsi al nostro...
Lode al grande Ra Atum Ptah.
Dallo stargate menti prodigiose
e radiose che univano
luce imperiosa ai loro corpi
emananti calore vivo,
fuoco vitale della creazione
fecondarono le nostre menti
ancora latenti del primo barlume
d'intelligenza e bisognose
d'affetto,di una parola
che accendesse la luce della ragione...
L'età dell'oro era iniziata...
Costruirono il grande orologio del tempo
affinchè spostasse le sue ombre
al movimento dell'universo
e finchè
un giro completo degli astri
avesse segnato la fine del Primo Tempo
e maturato i nostri frutti del sapere,
la nostra capacità di pensare
con la nostra mente
distinguendo ciò che è razionale
e ciò che non è razionale,
ciò che è bene
e ciò che è male.
Tre grandi piramidi
e un colosso dalla forma di leone
con la testa di Orakhti Horus dell'orizzonte
disegnano la mappa di quei primi cieli
che hanno portato fecondità
come base di partenza
al nuovo allineamento delle ombre
che punteranno Orione
per indicare il luogo dell'universo
da dove sono venuti gli uomini
dai volti d'animale.
Sotto questi grandi simboli
gli dei della luce
costruiranno infine megalopoli di ferro.
il ventre di questa terra
arsa da un sole cocente
saranno le loro dimore per l'eternità
ne l'attesa del segno,
ne l'attesa del risveglio
dopo il lungo letargo nello spazio tempo,
allora le condizioni favorevoli alle stelle
rianimeranno le loro grandi membra
e i loro mastodontici corpi...
Illumineranno ancora
le loro menti superiori.

condividi su Facebook condividi su Twitter


avatar

CLAUDIO INNOCENTI