POETI CONTEMPORANEI

MATTINO DI MAGGIO

Sfumate di blu,
le montagne di fronte a me,
sfumate di azzurro e bianco
le nuvole si insinuano dolci
tra le curve,
curve di corpi di donna
dormienti
le accarezza.
Il bagliore annuncia
la pioggia
o temporale
in un'attesa.
forse noioso,
insistente
come mi sento io.
Un sole che non mi scalda.

condividi su Facebook condividi su Twitter